Fantasy · Recensioni

L’Assassino-Il Ritorno, di Robin Hobb

Buongiorno Ombre!

Finalmente, e un pó a malincuore, sono arrivata alla fine della storia di Fitz e il Matto; il mio viaggio nei Sei Ducati si sta concludendo, con il primo libro dell’ultima trilogia di Robin Hobb dedicata al Profeta Bianco e al suo Catalizzatore, L’Assassino-Il Ritorno.

 

EDITORE: Sperling & Kupfer

DATA DI USCITA: 19 Settembre 2016

TRADUTTORE: M.C Scotto di Santillo

PAGINE: 594

PREZZO: 14.90€

 

TRAMA

Tom lo Striato vive in pace con la famiglia nella tenuta che ha avuto in dono dalla Corona per gli anni di leale servizio. Ma dietro quella facciata di tranquillo e rispettabile signore di campagna si nasconde un passato turbolento. Perché Tom non è altri che FitzChevalier: discendente bastardo della dinastia dei Lungavista ed ex assassino di corte, che tutti credono morto e sepolto. Per il re si è sporcato le mani di sangue e ha perso ciò che aveva di più caro. Nelle sue stanze conserva ancora una pietra scolpita che ritrae un uomo, un lupo e un giullare. Un tempo, i tre erano amici inseparabili: Fitz, Occhidinotte e il Matto. Ma il secondo è morto da un pezzo e il terzo ha fatto perdere le sue tracce. Fino alla notte in cui una messaggera dalle dita bianche come il ghiaccio bussa alla porta del maniero, per poi sparire nel nulla senza lasciare alcun messaggio – solo una costellazione di stelle di sangue sul pavimento. Chi l’ha mandata, e che ne è stato di lei? È una notte strana, fatta di oscuri presagi e volti sconosciuti che arrivano a turbare una festa d’inverno. È il passato violento che fa irruzione all’improvviso nella pace del presente. E, da allora, niente sarà più come prima. Perché Fitz, per proteggere il suo nuovo mondo e le persone che ama, dovrà decidere se tornare a vestire ancora una volta i vecchi panni dell’assassino.

 

Avevamo lasciato Fitz in pace, separato dal Matto, ma finalmente con la vita che aveva sempre desiderato, calma, normale, e con Molly. Questa calma viene turbata da una sorpresa e dall’avanzare della vecchiaia di Molly, che preoccupa Fitz, ancora con l’aspetto di un trent’enne, grazie all’Arte che continua a mantenerlo giovane, e quindi impossibilitato a seguire la moglie nel normale decorso del tempo.

La Hobb é ancora una volta bravissima a rendere normalissimi eventi quotidiani parte di una trama e di una storia pieni d’intensità e d’introspezione, e vedere Fitz finalmente felice, pur se con Molly(che ancora non sono riuscita ad accettare come sua compagna) é sempre un piacere; ma questa volta ha esagerato con la normalità. Per l’intero libro vediamo Fitz impegnato con la gestione di Giuncheto e i suoi dubbi sull’essere un buon padre, i suoi tentativi di lasciare da parte il suo passato e la sua vita da assassino e Lungavista, e questo va benissimo, ma non quando diventa piú importante della trama stessa e rende tutto persino noioso, cosa mai accaduta in nessuno degli altri romanzi, che erano si pesanti, ma pregni di vitalità e intensi. Tolti alcuni piccoli eventi, tra cui la comparsa di Ape, novità molto interessante, un pò di sana malinconia, e il finale…tutto é uguale, fin troppo piatto, sul serio.

Persino personaggi conosciuti come Devoto e Umbra sono come estranei, per non parlare dei due nuovi, Sciò e Lante, abbastanza insulsi per la maggior parte del tempo. Solo Ape, a mio parere, é stata presentata benissiko in questo libro, e bene o male Fitz non ha grandi cambiamenti.

Viene perlomeno presentata la trama, che si preannuncia stupenda, ma non in questo volume, che é sotto tutte le aspettative della saga. Mi é dispiaciuto moltissimo valutarlo in questo modo, visto quanto ho amato il resto della saga, ma proprio per questo non ho pituto fare altro che notare subito i suoi difetti.

Avendo già finito gli altri due volumi, so che questo é stato una sola ricaduta, e che il resto é magnifico, cosí tanto da avermi lasciato svuotata, ma L’Assassino-Il Ritorno é stato un pò una batosta, come delusione.

IL MIO VOTO: 3/5

 

 

A breve vi parlerò dei due restanti, e, quindi, della fine di una grande saga.

Alla prossima!

Sirien

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...